Ancora troppi ricoverati sono malnutriti

Malnutrizione, Malattie e nutrizione

 - Ancora troppi ricoverati sono malnutriti L'attenzione agli aspetti nutrizionali dovrebbe migliorare già al ricovero dei pazienti in ospedale. Infatti, il mancato rilievo all'accettazione dei pochi parametri antropometrici, che permettono di identificare il paziente ad alto rischio nutrizionale, è annoverato tra le cause di malnutrizione all'interno delle stesse strutture.
Il Team Nutrizionale che esercita presso l'AUSL di Reggio Emilia, studiando un gruppo di pazienti ricoverati per malattie importanti (età media di 70 anni), ha riscontrato che ben il 43 per cento si trovava in condizioni di malnutrizione.
All'ingresso in ospedale o altra sede di ricovero è molto importante procedere alla valutazione del rapporto peso/altezza, per identificare i pazienti a rischio nutrizionale.
Purtroppo è carente l'attenzione allo stato nutrizionale anche nelle sedi ospedaliere, mentre dovrebbe essere garantita l'assistenza a tutti gli aspetti capaci di condizionare le cure e la prognosi.
Un corretto stato nutrizionale è ormai riconosciuto, infatti, come uno strumento determinante per migliorare le probabilità di cura e incrementare l'efficienza di un organismo già debilitato alla malattia.







Acquista i prodotti Nutricia

Entra nel mondo Nutricia e scoprirai i nostri prodotti e le nostre soluzioni nutrizionali.

Shop online

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RIMANERE INFORMATO

Segli l'area di tuo interesse:

Registrazione avvenuta con successo, grazie per esserti registrato alla newsletter di Nutricia.it

Errore durante il tentativo di registrazione alla newsletter, ricaricare la pagina e riprovare.