Piaghe da decubito, alimenti giusti per agevolare la guarigione

Lesioni da decubito, Malattie e nutrizione

 - Piaghe da decubito, alimenti giusti per agevolare la guarigione ROMA – Forse può apparire sorprendente, ma la guarigione delle piaghe da decubito dipende anche da una corretta nutrizione. Lo ricorda Giampiero Pescarmona, ricercatore del dipartimento di genetica, biologia e biochimica all'università di Torino. "La ricostruzione dei tessuti richiede la disponibilità locale di nutrienti che vengono riforniti attraverso il circolo sanguigno", ricorda Pescarmona al congresso dell'Associazione italiana ulcere cutanee (AIUC).

"I nutrienti – prosegue Pescarmona – includono glucosio, acidi grassi, micronutrienti (ferro, rame, manganese, fosfato, calcio) e soprattutto gli amminoacidi delle proteine".

Nei tessuti in riparazione le proteine devono uscire dai vasi sanguigni, essere digerite e riutilizzate sotto forma di nuove proteine necessarie per il rimodellamento delle ferite.

Va ricordato che alcuni amminoacidi importanti per la riparazione delle piaghe cutanee non sono disponibili in tutti gli alimenti. Per questa ragione è utile ricorrere a integratori iperproteici (ad esempio Cubitan) contenenti nutrienti specifici come zinco, arginina, vitamina C, che aiutano e velocizzano la rimarginazione delle ulcere.







Acquista i prodotti Nutricia

Entra nel mondo Nutricia e scoprirai i nostri prodotti e le nostre soluzioni nutrizionali.

Shop online

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RIMANERE INFORMATO

Segli l'area di tuo interesse:

Registrazione avvenuta con successo, grazie per esserti registrato alla newsletter di Nutricia.it

Errore durante il tentativo di registrazione alla newsletter, ricaricare la pagina e riprovare.