Enteropatia da raggi

La terapia per i tumori localizzati nella regione addominale, per quanto mirata alla sola zona interessata dal tumore, frequentemente causa un danno anche alla funzione dell'intestino, che può essere investito dalle radiazioni.

Una comune conseguenza è una enteropatia acuta da danno alla mucosa, che solitamente scompare dopo la fine della terapia.

Le radiazioni applicate nella zona addominale superiore causano spesso nausea e vomito; le applicazioni nel basso addome hanno come frequente conseguenza la diarrea.
Il danno della mucosa intestinale può produrre malassorbimento (e conseguente malnutrizione), eccessiva perdita di liquidi e di sali.

In una piccola percentuale di pazienti possono verificarsi danni che si manifestano a distanza di tempo dalla fine della terapia: ostruzione intestinale, fistole, enteriti croniche.

Consigli nutrizionali

In generale la dieta deve privilegiare alimenti facilmente digeribili, poveri di grassi e avere – soprattutto nelle fasi acute – un basso contenuto di fibre, che oltre a limitare ulteriormente l'assorbimento già poco efficiente nell'intestino possono esercitare uno stress meccanico sulle pareti dell'organo: dovranno essere pertanto esclusi gli alimenti integrali, i vegetali fibrosi particolarmente ricchi di lignina, la frutta secca.

Caffè, tè, cacao e alcol vanno esclusi o fortemente limitati.

In caso di malnutrizione è opportuna l'integrazione di amminoacidi o la supplementazione con alimenti completi altamente digeribili a base di amminoacidi (dieta elementare).

Se la condizione è tanto grave da richiedere il ricovero ospedaliero, il nutrizionista valuterà l'opportunità della nutrizione entrale con diete elementari.









Acquista i prodotti Nutricia

Entra nel mondo Nutricia e scoprirai i nostri prodotti e le nostre soluzioni nutrizionali.

Shop online

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RIMANERE INFORMATO

Segli l'area di tuo interesse:

Registrazione avvenuta con successo, grazie per esserti registrato alla newsletter di Nutricia.it

Errore durante il tentativo di registrazione alla newsletter, ricaricare la pagina e riprovare.